Io sono nessuno, recensione del Blu-Ray Universal Pictures

Io sono nessuno, recensione del Blu-Ray Universal Pictures.

Hutch Mansell è un impiegato, marito e padre di due figli, con una vita abitudinaria difficile da modificare. Quando una coppia di balordi entra armata nella sua abitazione, Hutch, pur potendo, non fa nulla per difendere se stesso e la sua famiglia. Così facendo viene pubblicamente bollato come un signor nessuno incapace di proteggere i propri cari…

Quando “Breaking Bad“, e nello specifico Saul Goodman, incontra Paul Kersey, ovvero “Il Giustiziere della notte” viene a crearsi un inevitabile mix di ultraviolenza vendicativa in bilico fra un action movie e la satira più feroce nei confronti della sete di vendetta dell’americano medio. Difficile non notare una critica nemmeno troppo velata all’uso di armi da fuoco per difesa del proprio territorio.

Io sono nessuno, recensione del Blu-Ray Universal Pictures.
  • Save

Bob Odenkirk reduce dalla scorpacciata di successi offertigli da Vince Gilligan autore di “Better Call Saul“, accantona per una volta intrallazzi e aule di tribunale per diventare protagonista di un action movie nel quale lui, sicuramente distante per caratteristiche fisiche dall’essere una star d’azione, diventa il bersaglio di un ricco trafficante russo. Al suo fianco un padre in casa di cura magistralmente interpretato da Christopher Lloyd e una serie di situazioni che se inizialmente potevano dare adito a una denuncia dalle tinte noir, progressivamente assumono la forma di una parodia dilatata sino allo spasimo.

Un action-movie che omaggia il passato in un’edizione Blu-Ray di qualità!

Dirige, e bene, Ilya Naishuller, musicista trentasettenne di origine Russa qui alla sua seconda pellicola. Sceneggia Derek Kolstad che con pochi accorgimenti rispetto alla trilogia di “John Wick” riesce a restituire dignità al signor nessuno interpretato da Odenkirk. Pellicola perfetta per sorridere con ampie riflessioni su quello che significhi oggi, come ieri, essere vittima di soprusi in una società che contempla la difesa personale come diritto del singolo.

Io sono nessuno, recensione del Blu-Ray Universal Pictures.
Il film prodotto e distribuito per il mercato Home Video da Universal Pictures e presentato nel formato di 2,39:1 con una risoluzione di 1920×1080 pixel. La confezione, è l’intramontabile Amaray, bella graficamente ma priva di Artwork interno. Pregevole il lavoro svolto dai tecnici in fase di encoding che ci regala un Blu-Ray di qualità. Il quadro video, grazie a un Bitrate medio che si attesta su 27Mbps, è impeccabile, limpido e definito, pur mantenende una leggerissima grana di fondo. Non si segnalano mai problemi di compressione o altri artefatti con immagini ben bilanciate. Anche le inquadrature poco illuminate risultano estremamente piacevoli e ricche di particolari. Naturali i colori, tendenzialmente caldi.

L’audio è ottimo come da tradizione. Una pista sonora che ci regala un’esperienza d’ascolto appagante. Troviamo cinque tracce: Dolby Atmos per l’Inglese e 7.1 Dolby Digital Plus per l’Italiano il Francese il Portoghese e lo Spagnolo. La qualità della traccia Italiana è molto valida e corposa, priva di sbavature e ben bilanciata. Subwoofer poderoso che interviene che interviene nelle scene d’azione. Canale centrale sempre presente che regala dialoghi chiari! Chiaramente è da preferire la traccia in Dolby Atmos per potenza e precisione.

Comparto extra ricco e interessante. Toviamo il commento al film di regista e attori. Le scene eliminate (4,58′). La featurette Hutch colpisce ancora (3,52′) dove si parla della preparazione tecnica e fisica di Saul Goodman all’azione del film. Scomporre l’azione (19,04′) analisi delle 4 principali scene d’azione del film e loro realizzazione. Un signor nessuno (12,53′) Bakstage del film con interviste e aneddoti.

Acquista la tua copia di “Io sono nessuno”

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link