Recensione Blu-Ray “Aniara – Rotta su Marte”

Recensione Blu-Ray “Aniara – Rotta su Marte”, di Pella Kagerman e Hugo Lilja.

L’astronave “Aniara”, praticamente un enorme centro commerciale dove tra negozi e svaghi non manca nulla, è in viaggio verso Marte. La missione consiste nel raggiungere il pianeta rosso portando in salvo un nutrito gruppo di esseri mani in fuga dalla Terra morente. Un incidente però devia la rotta costringendo all’oblio spaziale equipaggio e passeggeri.

Film svedese dalle gradi potenzialità, tratto dall’omonimo poema pubblicato nel 1956 firmato da Harry Martinson. L’opera tenta con discreto successo di illustrare come nel corso dei secoli la natura umana resti immutata. Schiava dei propri errori regolarmente ignoranti e reiterati in una sorta di loop nocivo ed infinito. In questa demolizione etica e morale, dove le più ovvie norme comportamentali diventano dittatura e i più deboli sono mortificati al ruolo di materiale da sfruttare, prendono piede nuovi culti insensati mentre l’egoismo domina.

Recensione Blu-Ray "Aniara - Rotta su Marte"
  • Save

In tutto ciò c’è chi con pervicacia si aggrappa a quel barlume di umanità sopravvissuto ai nefasti eventi. Tra tutti la brava Emelie Jonsson, addetta al Mima, un’ intelligenza artificiale in grado di suscitare ricordi gradevoli per lo più legati al contatto con la natura incontaminata. Purtroppo anche Mima non reggerà al malessere umano e i passeggeri cominceranno una strenua lotta per la sopravvivenza nella speranza di un miracoloso salvataggio.
Si sente l’ assenza di un budget più cospicuo e lo sviluppo di alcuni caratteri è qua e là fin troppo stereotipato, tuttavia il lavoro del duo Pella Kagerman e Hugo Lilja funziona bene. Regalandoci un incubo claustrofobico che induce alla riflessione sulla nostra reale identità.

Recensione Blu-Ray “Aniara – Rotta su Marte”, di Pella Kagerman e Hugo Lilja.
Il film viene distribuito per il mercato Home Video da Koch Media e presentato nel formato di 2,35:1 con codifica a 1080 p. La confezione, sempre impeccabile, è l’intramontabile Amaray impreziosita da un gradevole Artwork interno raffigurante una scena del film. Perfetto il lavoro svolto in fase di encoding che ci regala un Blu-Ray gratificante. Le immagini, per una scelta registica, risultano tendenzialmente morbide. I primi piani e alcune panoramiche sono pungenti e ricche di dettagli. Non si segnalano mai problemi di compressione o altri artefatti con immagini ben bilanciate. Anche le inquadrature con bassa luminosità risultano piacevoli rivelando un formidabile senso di profondità. I colori sono riprodotti egregiamente.

L’audio come da tradizione è sempre al top. Una pista sonora che ci regala un’esperienza d’ascolto appagante. Troviamo due tracce Lossless in formato 5.1 DTS HD Master Audio per la lingua originale e l’italiano. La qualità della traccia italiana è valida, priva di sbavature e ben bilanciata. Subwoofer che interviene in rari casi. Canale centrale sempre presente che regala dialoghi chiari!

Comparto extra assente, troviamo il solo Trailer. Peccato

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link