Recensione film “È per il tuo bene”, di Rolando Ravello

La recensione del film “È per il tuo bene” di Rolando Ravello.

La solidità di tre famiglie viene messa a dura prova quando le tre figlie di Arturo, Sergio e Antonio, amici e ancor prima cognati, si fidanzano con tre persone a loro sgradite. I tre, per il bene delle loro figlie e dell’armonia famigliare, decidono quindi di coalizzarsi per far sì che i tre fidanzati le lascino. Il tutto sotto lo sguardo vigile delle loro mogli.

Cosa c’è di peggio di una famiglia disgregata? Forse una felice ma per i motivi sbagliati? Tre amici e cognati, impersonati rispettivamente da Marco Giallini, avvocato di prestigio con una figlia che lavora presso il suo studio.

Giuseppe Battiston e Vincenzo Salemme, vedono nei sogni di felicità della loro prole una fonte di precarietà famigliare. Venendo prima istigati dalle rispettive mogli a vanificare i nuovi legami affettivi delle figlie e poi da loro marcati in maniera molto stretta fino al pericolo di mettere a repentaglio addirittura le loro vite coniugali.

Marco Giallini, Vincenzo Salemme e Giuseppe Battiston in una scena del film
  • Save

Il film non decolla, scivolando verso un finale scontato e scene comiche fini a sé stesse!

Rolando Ravello mette mano al soggetto di Carlos Therón, trasformato in pellicola appena tre anni or sono. Rivisitando un genere che tanto ha avuto successo in passato soprattutto nel cinema d’oltralpe, ovvero la commedia degli equivoci. Che in tal caso è declinata come equivoco dei padri nei confronti di relazioni affettive ingiustamente ostracizzate, mentre le madri, che inizialmente parevano l’ala più dura e oltranzista, riusciranno a immedesimarsi e capire a fondo le scelte delle rispettive figlie.

Il film però, al contrario del suo omologo iberico, non decolla. Non riuscendo ad andare oltre un finale scontato e scene comiche fini a sé stesse e demandate alla parte maschile delle tre famiglie.
Tutto questo pur avendo tutti gli elementi al giusto posto. Un cast di primissimo piano, in cui il vero mattatore e a suo modo sorpresa è un Vincenzo Salemme in stato di grazia recitativa, e un regista che anche se solo alla quarta pellicola mastica ormai cinema da quasi trent’anni. Occasione perduta e cast che avrebbe meritato di essere impiegato con maggior fortuna e profitto.
Non perdendosi in una narrazione da “vorrei ma non ho tempo a sufficienza”…

È per il tuo bene (Id) Italia 2020 Regia di: Rolando Ravello Genere: Commedia Durata: 94′ Cast: Vincenzo Salemme, Velentina Lodovini, Claudia Pandolfi, Marco Giallini, Isabella Ferrari, Giuseppe Battiston, Matilde Gioli, Simone Baldasseroni. Sceneggiatura: Fabio Bonifacci e Rolando Ravello Fotografia: Fabrizio Lucci.

La recensione del film “È per il tuo bene” di Rolando Ravello.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link