Ariaferma, recensione del Blu-Ray CG Entertainment

Ariaferma, recensione del Blu-Ray CG Entertainment.

In un carcere in via di dismissione, a un manipolo di guardie è ordinato di rimanere a sorvegliare l’ultima dozzina di detenuti che a breve, esattamente come loro, saranno spediti in altre strutture. Gaetano Gargiulo, agente che per motivi di anzianità assume il comando, ordina di radunare i detenuti nella parte centrale del carcere. Intanto i giorni passano senza ricevere nuove notizie e il malcontento inizia a serpeggiare fra tutti i presenti.

Ariaferma, recensione del Blu-Ray CG Entertainment.
  • Save

È facile cadere nell’idea di trovarsi davanti a una pellicola che denunci lo stato di degrado nel quale versano le carceri della penisola, causa un set rappresentato dall’ex carcere di San Sebastiano, casa circondariale di Sassari, costruita con le logiche del Panoptismo e chiusa ormai da quasi dieci anni. Il macilento edificio che fa da sfondo alla narrazione dà l’idea di essere sì decadente ma al tempo stesso un carcere per tutti i presenti. Sia i prigionieri, ma anche per coloro che sono lì a sorvegliarli.

Tutti uniti dalla medesima sorte fatta di una burocrazia bacata, un sistema probabilmente da riformulare, almeno nelle intenzioni del regista, e un destino percepito come escludente. Un luogo dal quale non riescono a scappare sia i prigionieri, capeggiati da un eccellente Silvio Orlando, nel ruolo di un camorrista di lungo corso e con ancora molti anni da scontare e al quale tutti offrono rispetto. Ma anche i pochi secondini rimasti a sorvegliarli, con Toni Servillo che ancora una volta si cala abilmente in un’interpretazione perfetta, in tal caso fatta di poche parole, molte pause di riflessione e gli inevitabili dubbi per un ordine di trasferimento che stenta ad arrivare.

Un film lento e riflessivo presentato in un’edizione Blu-Ray di qualità!

Al quarto lungometraggio l’ischitano Di Costanzo fa ancora centro riuscendo a sovvertire le logiche dei film a sfondo carcerario. Narrando le vite di persone sia ai limiti geografici, in tal caso sperduti nel centro di una valle e confinanti con l’immaginario paese di Mortana, ma anche di professione e condizione sociale. Fuori concorso all’ultimo festival del cinema di Venezia, dove il regista è tornato a nove anni dalla sua precedente partecipazione. Ariaferma, frase che lo stesso Di Costanzo ha trovato sulle pareti di uno dei numerosi carceri ove ha eseguito i sopralluoghi, è espressione di cosa possa accadere a un gruppo di persone che in cattività deve arrangiarsi per riuscire a coesistere e andare avanti, nell’attesa di qualche cosa di meglio per il futuro comune.

Pellicola lenta e riflessiva. Senza vincitori né vinti e alla quale i protagonisti, Orlando e Servillo, riescono ad aggiungere due interpretazioni superlative. Nonostante la convinzione iniziale, da parte di entrambi, di dover recitare a ruoli invertiti.

Ariaferma, recensione del Blu-Ray CG Entertainment.
Il film viene distribuito per il mercato Home Video da CG Entertainment è presentato nel formato di 2,39:1 con una risoluzione di 1920×1080 pixel. La confezione è una bella Amaray trasparente con un gradevole Artwork interno raffigurante il carcere del film. Grazie a un ottimo lavoro svolto dai tecnici in fase di Encoding il prodotto finale è un Blu-Ray di qualità. Le immagini risultano sempre piacevoli e dettagliate, con colori che virano dalle tonalità più fredde a più calde a secondo delle inquadrature. La percezione del dettaglio è sempre importante sia nelle sequenze in penombra che in quelle con illuminazione più intensa. Ottimale la gestione del nero sempre ben bilanciato. Naturali gli incarnati.

Sul versante audio troviamo due traccie in Italiano, DTS HD Master Audio 5.1 e Dolby Digital 2.0. Il DTS è potente e di largo respiro, riuscendo a proporre anche i rumori più fini presenti nel film. Buono l’uso di tutti i canali Surround che forniscono un buon supporto alla colonna sonora con un ottima spazialità. Subwoofer minimale. Canale centrale chiaro e definito.

Comparto Extra purtroppo assente.

Acquista la tua copia di “Ariaferma”

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link