Licorice pizza, diretto da Paul Thomas Anderson

Licorice pizza, recensione del film diretto da Paul Thomas Anderson.

1973. Gary Valentine vive nella san Fernando Valley, frequenta il liceo locale e ha una carriera di attore in erba nel mondo delle serie TV. Alana Kane, è una 25enne di origini ebree con due sorelle maggiori e dubbi sul proprio futuro. Quando i due s’incontrano causalmente, in occasione della foto per l’annuario di Gary, questi rimane affascinato da Alana e immediatamente le domanda di uscire.

Licorice pizza, recensione del film diretto da Paul Thomas Anderson.
  • Save
Paul Thomas Anderson ci regala una pellicola dai toni minimalisti.

Licorice Pizza, nome di una catena di vendita dischi negli USA dei primi anni ’70, porta lo spettatore fra i pantaloni a zampa d’elefante, le droghe leggere, il Vietnam e la tv a colori, al centro di un’America differente da quella di oggi e ancora di più diversa dalla patinata e vicinissima mecca del cinema, prodromo delle luci del successo.

Il diciannovenne Cooper Hoffman, figlio dello scomparso Philip Seymour, attore feticcio presente in buona parte delle pellicole di Anderson, ci restituisce la figura di un adolescente sicuro dei propri mezzi ma incerto sulle sue sorti future, in cui non si vede a proseguire la carriera di bambino prodigio in serial tv del sabato sera.

La cantante Alana Haim, presente con tutto il resto della famiglia, perché le sorelle e i genitori della pellicola sono la sua famiglia reale, si vede a venticinque anni con numerose pressioni paterne sulle spalle e le inevitabili indecisioni dell’età adulta. Nel mezzo Anderson regala allo spettatore una storia di vita e amore con scontri iniziali che progressivamente trasformeranno i due protagonisti. Prima in amici, soci in affari e solo poi in una simil coppia, il tutto sullo sfondo di una città degli angeli vicina e al tempo stesso non presente. Con le luci del successo solamente lambite e presenti con epigoni di William Holden, Lucille Ball e Jon Peters. Pellicola differente rispetto a quelle alle quali ci ha abituato il cinquantunenne Anderson ma al tempo stesso non disprezzabile per il grande minimalismo con il quale ci delizia.

Licorice pizza (Id.) USA 2021 Regia di: Paul Thomas Anderson. Genere: Drammatico Durata: 121′. Cast: Cooper Hoffman, Alana Haim, Sean Penn, Tom Waits, Bradley Cooper, Benny Safdie, Maya Rudolph, John C.Reilly, Emma Dumont. Fotografia: Paul Thomas Anderson, Michael Bauman. Musiche: Jonny Greenwood. Sceneggiatura: Paul Thomas Anderson.

Licorice pizza, recensione del film diretto da Paul Thomas Anderson.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link