Benvenuti al Sud, recensione del Blu-Ray CG Entertainment

Benvenuti al Sud, recensione del Blu-Ray CG Entertainment.

Alberto è il direttore dell’ufficio postale di Usmate, in Brianza, questo però non gli basta perché da qualche tempo, causa le continue pressioni di sua moglie Silvia, desidera poter essere trasferito a Milano. Per poter coronare questo sogno Alberto è disposto a tutto, anche fingersi disabile.
Una volta scoperto l’unico modo per riparare è accettare, per due anni, il trasferimento al sud a Castellabate, in provincia di Salerno. Un luogo che per Alberto è da sempre avvolto da numerosi luoghi comuni.

Benvenuti al Sud, recensione del Blu-Ray CG Entertainment.
  • Save

Il Remake del Francese Bienvenue chez le Ch’tis ha alla fine colpito nel segno e la coppia di comici Claudio Bisio e Alessandro Siani, impreziosita dalla presenza di spalle di grande valore, fra tutti spiccano Angela Finocchiaro nel ruolo di Silvia e Giacomo Rizzo in quello dell’impiegato di posta Costabile Grande, è riuscita a far vacillare qualche stereotipo che da sempre avvolge le convinzioni per mezzo delle quali Sud e Nord si guardano in cagnesco.

Il Remake del Francese “Bienvenue chez le Ch’tis” funziona e diverte…

Luca Miniero, aiutato dalla pellicola originale di Danny Boon, altri non fa che riadattare per filo e per segno l’originale sbanca botteghini d’oltralpe per poterlo rendere fruibile dal nostro pubblico, riempiendolo di numerosi stereotipi che contraddistinguono i Milanesi, nelle idea che di loro hanno gli abitanti del sud, e viceversa. Strappando ben più di un semplice sorriso. Contando sull’appeal e le capacità istrioniche di Alessandro Siani e Claudio Bisio. Il prodotto finale è una commedia leggera, dal finale buonista che ha saputo mettere d’accordo tutti al punto che Usmate e Castellabate hanno pensato bene di gemellarsi. Il successo della pellicola ha prontamente partorito un sequel dal simpatico titolo Benvenuti al Nord, con il cast confermato in blocco.

Benvenuti al Sud, recensione del Blu-Ray CG Entertainment.
Il film prodotto dalla Medusa viene distribuito per il mercato Home Video da CG Entertainment e presentato nel formato di 2,35:1 con una risoluzione di 1920×1080 pixel. La confezione è l’intramontabile Amaray ma priva di Artwork interno. Ci troviamo davanti un Blu-Ray con una qualità tecnica eccelsa, indice di grande cura svolta in fase di encoding. Il quadro video è notevole, con immagini sempre ricche di dettagli in primo e secondo piano. Anche le inquadrature in penobra o con scarsa illuminazione risultano sempre estremamente piacevoli e ricche di particolari. I colori sono riprodotti egregiamente, tendenzialmente pastello e dall’aspetto morbido. Gli incarnati appaiono molto naturali.

L’udio è ottimo sotto ogni aspetto. Una pista sonora che ci regala un’esperienza d’ascolto coinvolgente. Troviamo una traccia lossless in formato 5.1 DTS HD Master Audio squillante e con un uso sapiente dei canali surround che avvolgono lo spettatore in ogni scena. Subwoofer minimale che interviene in modo intelligente. Canale centrale sempre presente che regala dialoghi chiari.

Comparto extra interessante, con circa 30 minuti di materiale da visionare.
Backstage (19,45′) Simpatico e divertente Backstage dove regista e attori ci raccontano del film.
Scene tagliate (1,46′) 4 Scene
Papere sul set (9,25′)
Trailer

Acquista la tua copia di “Benvenuti al Sud”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link