Il bambino con il pigiama a righe, recensione Blu-Ray Koch Media

Il bambino con il pigiama a righe, recensione del Blu-Ray Koch Media.

Il bambino con il pigiama a righe è una favola che offre una prospettiva unica sugli effetti del pregiudizio, dell’odio e della violenza sulle persone innocenti – in particolare i ragazzi – durante il tempo di guerra. Attraverso gli occhi di un fantasioso ragazzo tedesco di otto anni, che viene tenuto all’oscuro della realtà bellica, lo spettatore diventa testimone di un’amicizia proibita che si sviluppa tra Bruno, figlio di un comandante nazista, e Shmuel, un ragazzo ebreo imprigionato in un campo di concentramento. Sebbene i due siano divisi fisicamente da un recinto di filo spinato, le loro vite diventeranno inesorabilmente legate…

Il bambino con il pigiama a righe, recensione del Blu-Ray Koch Media.
  • Save

Toccato dalla grazie dell’arte della regia, Mark Herman licenzia un film di grandissimo interesse. Un capolavoro fatto in maniera onesta, appassionata e convinta. Grazie anche ad uno staff di collaboratori che hanno un grande rispetto e ammirazione sia per i sopravvissuti che per quelli che non ce l’hanno fatta. Il dramma della Shoah torna a rivivere al cinema grazie a questa storia ambientata nella Germania del 1940. A cui va il plauso per aver approcciato un tema delicato in modo decisamente emozionante ed efficace, concentrando il racconto umano su due ragazzi e una famiglia.

Un film intenso, che fa breccia nel cuore…

Un dramma umano affascinante ed accessibile, dotato di un messaggio che rimane sempre importante e raccontato in un modo diverso per trovare un nuovo pubblico. Dove ogni cosa viene vista dall’altra parte del recinto, almeno fino alla conclusione, quando la realtà del campo ci viene mostrata nella sua cruda drammaticità. A chiunque tornerà alla memoria il film La vita è bella del Benigni di casa nostra. Un altrettanto eccellente capolavoro, universalmente apprezzato. Con la differenza che là il genitore era accanto al figlio per mascherare la realtà. Qui i genitori tacciono intenzionalmente la realtà agli occhi di un bambino. Bambino che, da solo, e a caro prezzo, dovrà intuire il tutto e diventare adulto a sue spese…

Il bambino con il pigiama a righe, recensione del Blu-Ray Koch Media.
Il film prodotto da Paramaunt torna disponibile per il mercato Home Video grazie a Koch Media e viene presentato nel formato 1,85:1 con una risoluzione di 1920×1080 pixel. La confezione è una semplice Amaray priva di artwork interno. Rispetto alla precedente edizione, si perdono gli Extra.

Il Blu-Ray ci offre immagini di qualità, dettagliate e ricche di informazioni, sia nei primi piani che nelle panoramiche. Tutto il film, per una scelta precisa del regista Mark Herman e del direttore della fotografia Martin Childs, ha subito in post-produzione una colorazione che vira verso il giallo più o meno intenso. Questo per conferire un aspetto più antico all’intera opera. Questa particolare scelta dona al film un aspetto retrò pur mantenendo sempre una brillantezza e un attenzione ai dettagli elevata. Anche le riprese in penobra o al buio risultano non prestano fianco a critiche. Promosso!

Sul versante audio troviamo tre tracce DTS HD 5.1 Master Audio per la lingua originale l’Italiano e lo Spagnolo di ottima fattura. La traccia in Italiano è corposa e dalla buona dinamica. Perfetta nella riproduzione dei dialoghi, sempre puliti e senza particolari fastidi, e della colonna sonora che accompagna il film. La fedeltà complessiva soddisfa in toto.

Comparto Extra purtroppo assente.

Acquista la tua copia di “Il bambino con il pigiama a righe”

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link