Il mostro della cripta, recensione del DVD CG Entertainment

Il mostro della cripta, recensione del DVD CG Entertainment.

Giovanni, ventenne di Bobbio appassionato di cinema e fumetti, trascorre le giornate in compagnia di un gruppo di coetanei nel tentativo di girare una pellicola splatter. Pellicola da realizzare con pochi mezzi e tanta fantasia, cercando di sfuggire dalla noia della provincia italiana. Tutto cambierà quando sulle pagine di ‘666 cacciatori di demoni’, fumetto disegnato dal suo idolo Diego Busirivici, Giovanni riconosce Bobbio e la sua Abbazia all’interno della quale si nasconderebbe un essere dalle fattezze mostruose…

Il mostro della cripta, recensione del DVD CG Entertainment
  • Save

Daniele Misischia fa nuovamente centro a tre anni di distanza dalla sua precedente fatica: The End? L’inferno è fuori. Ma se in quel caso il pathos era generato da manipoli di zombie assetati di sangue, questa volta la parte preponderante del film si consuma alla ricerca delle numerose citazioni cinematografiche. Citazioni più o meno nascoste, e provenienti direttamente dai dorati anni ’80.

L’ultimo lavoro del cineasta Romano fa infatti il verso sia alla decade d’oro del cinema giovanile che a quello Horror. Con tutti gli stereotipi classici ai quali ricollegarsi. La ragazza carina e il ragazzo che la ama segretamente, il gruppo di bulli pronti a schernirlo e gli amici di sempre. Amici che vorrebbero sfuggire al tedio della provincia, che sia americana o italica poco importa. Il tutto nel bel mezzo di una serie di omicidi copiosamente irrorati di sangue.

Una commedia a tinte horror presentata in un’edizione DVD interessante.

A questo i fratelli Manetti, coautori del soggetto e in cabina di sceneggiatura assieme allo stesso Misischia, aggiungono una sana e scherzosa critica al revival che negli ultimi anni si sta facendo degli ‘80ies. Il tutto grazie alle citazioni che piovono copiose e grazie all’aggiunta di una figura come quella del fumettista Diego Busirivici. Impersonato da Lillo Petrolo scelto sia per trascorsi professionali, Lillo è stato veramente un fumettista, sia per il gusto irriverente di trasformare la pellicola in una parodia del genere splatter.

Alla fine il risultato grazie all’impegno di tutto il cast, riesce a centrare l’obiettivo di fare sorridere. Ma anche di spaventare un pubblico che fra le pieghe della narrazione non perderà di certo l’opportunità di rivedersi proiettata indietro nel tempo di quasi 40 anni. Notevole la prova interpretativa di Tobia De Angelis, ventenne fratello della più nota Matilda.

Il mostro della cripta, recensione del DVD CG Entertainment.
Il film viene distribuito per il mercato Home Video da CG Entertainment è presentato nel formato di 2,39:1 anamorfico. La confezione presa in esame è l’inconfondibile Amaray trasparente con un accattivante Artwork interno dove troviamo il volto dell’attore Giovanni Calcagno. Considerando il tipo di supporto il DVD è di ottima qualità. Ci troviamo difronte a un quadro video privo di problemi, con un livello di dettaglio sempre elevato anche nelle situazioni più problematiche e questo grazie anche a un Bitrate Medio di circa 7,2 Mbps che ne agevola il compito. Le immagini per tutta la durata del film risultano sempre gradevoli. I toni caldi del film, vengono riprodotti magnificamente. Anche le scene con bassa luminosità non porgono il fianco a nessun problema.

Comparto audio più che soddisfacente. Troviamo una traccia in Dolby Digital 5.1 e una in semplice Dolby Digital 2.0. Il Doly Digital 5.1 è perfetto, ricco nei dettagli e con una buona gamma dinamica. Canale centrale, sempre presente, che ci regale dialoghi chiari e canali rear dedicati che ci accompagnano per tutta la visione del film. Subwoofer che interviene raramente.

Comparto extra: Scena tagliata (3,37′) tre scene e il Backstage (10,53′) dove regista e interpreti ci parlano della lavorazione del film.

Acquista la tua copia di “Il mostro della cripta”

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link