Recensione Blu Ray “Infection”, di Bo Mikkelsen

Recensione Blu Ray “Infection”, di Bo Mikkelsen.

L’idilliaca estate della famiglia Johansson termina bruscamente quando una violenta epidemia di influenza colpisce mortalmente le persone. Le autorità mettono in quarantena il loro quartiere e ben presto la popolazione è in preda al panico. La situazione ben presto sfugge loro di mano e la famiglia è costretta a difendersi dall’attacco selvaggio di un’orda di zombie assetati di sangue.

La rinascita del cinema “zombie” ha contagiato pure la compassata Danimarca, generalmente foriera di un altro tipo di Cinema. Bo Mikkelsen, al suo esordio alla regia, ci porta nel sobborgo di Sorgenfri, grosso quartiere vicino a Lyngby, dove una epidemia inspiegabile trasforma i cadaveri in zombie assetati di sangue. Se nella tradizione del cinema zombie, i nostri simpatici “divora cervello” possono ormai dividersi in due categorie, quelli che camminano e/o caracollano e quelli che corrono, qui siamo in una via di mezzo.

Recensione Blu Ray "Infection", di Bo Mikkelsen
  • Save

Particolari novità non ci sono: persino il quartiere aggraziato, pulito, ariano, dove tutti si vogliono bene, sono belli e biondi, nelle loro villette a schiera, pare una fotocopia di quelli USA. La trama è solida e la regia spigliata, con un lento crescendo di inquietudine domestica, fino all’apparizione del primi zombie.

Tutti svolgono il loro compito in modo impeccabile. Senza strafare e senza essere troppo stupidi. In fin dei conti sono danesi e una certa capacità di recitazione rimane anche in film di genere come questi. Un ottimo horror, tutto europeo, ben recitato e diretto che presuppone un secondo episodio, visto il finale. Menzione speciale per l’attrice Marie Hammer Boda, brava e bella. C’è del marcio (anche) in Danimarca, e ha molta, molta fame…

Recensione Blu Ray “Infection”, di Bo Mikkelsen.
Il film viene distribuito per il mercato Home Video da Blue Swan Entertainment e Eagle Pictures e presentato nel formato di 2,39:1 con codifica a 1080 p. La confezione è una’Amaray Combo (nella confezione troviamo il film in Blu Ray e il DVD) dalla livrea nera e dalla grafica accattivante.
La qualità del Blu Ray è ai massimi livelli. Il quadro video è ottimo, restituendo nitidezza e abbondanza di dettagli.
I neri sono profondi, mentre la palette cromatica risulta per lo più tenue e ‘sbiadita’, in linea con le scelte del direttore della fotografia. Tranne il rosso e il blu che con le loro varie sfumature risultano solidi e brillanti.

Comparto audio composto da due traccie DTS-HD Master Audio 5:1 per la lingua originale e l’italiano. La traccia Italiana e squillante, capace di creare ottimi effetti e di restituire allo spettatore una sensazione di tridimensionalità in ogni scena. Troviamo un canale centrale sempre presente che ci regala dialoghi estremamente chiari. Subwoofer che interviene nelle scene più concitate.

Comparto extra assente. Peccato.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link