Recensione dvd Dogtooth, regia di Yorgos Lanthimos

La curiosità mi ha portato a portato a vedere questa particolare opera e l’incredulità mi ha portato a rimanere con gli occhi sbarrati durante tutto il film. Incapace di reagire in qualche maniera dinanzi ad una trama tanto assurda quanto credibile. Pensare infatti che due genitori possano decidere di segregare in casa i propri figli illudendoli che la vita sia solo quella chiusa tra le mura del loro giardino è davvero inconcepibile. Scopriamo la recensione del dvd Dogtooth.

Lo spettatore rimane incredulo, la reazione è:  “Non è possibile, non ha senso!” ma, man a mano che il film scorre e ci troviamo di fronte agli sforzi reali che la coppia fa per ingannare i propri figli.

Prendiamo coscienza che il tutto può essere reale, che quella situazione ai limiti del paradosso è invece gestita con estrema razionalità dai protagonisti. Ed è nel momento in cui quest’idea di realtà e di concretezza si fa strada nei nostri pensieri che si insinua l’angoscia.
Cover dvd Dogtooth
  • Save

Ciò che inizialmente appare senza senso acquista un significato, ci riconduce a quelle folli situazioni che leggiamo sui quotidiani e alle quali stentiamo a credere. Quelle notizie che ti fanno guardare il vicino di casa con circospezione perché la follia è dietro l’angolo, nascosta da ingannevoli apparenze e da un’ostentata normalità.

Apparentemente normali sono infatti i coniugi interpretati da Christos Stergioglou e Michelle Valley. Rispettivamente impiegato e casalinga, che con fredda disciplina riescono a far credere ai tre figli che gli aerei sono solo giocattoli, che i gatti sono creature malvagie, che ogni creatura vivente viene dal ventre della loro madre.

Ecco perché non viene voglia di ridere quando i ragazzi vengono addestrati ad abbaiare. Quando dicono frasi senza senso in quanto i genitori per isolarsi ulteriormente dalla società li hanno istruiti ingannevolmente.

Scambiando il senso delle parole, il sale è rinominato telefono, gli zombie sono fiori… Niente è comico in tutto ciò bensì inquietante… una storia, che potrebbe risultare ridicola, non lo è affatto, come se un paradosso d’improvviso diventasse perfettamente plausibile.

Tutto procede secondo i piani fino a che l’unico elemento esterno a quel sistema, la ragazza che il padre pagava per soddisfare i bisogni sessuali dell’unico figlio maschio, destabilizza la situazione in un crescendo di vicende che porterà il film ad assumere toni fortemente drammatici fino al tragico epilogo.

Al regista va il grande merito di coinvolgere e bloccare lo spettatore in quella logica perversa il cui risultato è una sensazione di totale claustrofobia.

Film straordinario e sconvolgente proposto da Koch Media in un dvd di ottima fattura!

Scopriamo la recensione del dvd Dogtooth. Il film prodotto da Lucky Red viene distribuito per il mercato Home Video da Koch Media e presentato nel formato di 2,35.1 anamorfico. La qualità video è buona se consideriamo il tipo di supporto. Le immagini risultano brillanti e definite e con una buona dose di dettagli. Per quanto riguarda l’audio troviamo due tracce in Dolby Digital 5.1 per la lingua originale e l’italiano.
La traccia nella nostra lingua è squillante e bilanciata con un canale centrale che ci regala dialoghi chiari. Peccato per i contenuti extra che si limitano al trailer e a cinque minuti di scene tagliate.

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link