Recensione film Boston Streets, di Brian Goodman

Brian e Paulie, cresciuti a South Boston e amici di vecchia data, sono da sempre al soldo del boss locale Pat Kelly. I due vengono impiegati come tuttofare per estorsioni, spaccio e rapine.
Paulie, desideroso di vivere lontano dall’ombra del Boss, inizia a progettare colpi che dovrebbero consentire loro di chiudere definitivamente con il passato. Ma Kelly non sembra del medesimo avviso… Recensione film Boston Streets.

Dai serial di successo ai film Indie fino a diventare un regista capace di narrare la propria vita per interposta persona. Questa la storia personale e dietro la bella pellicola diretta da Brian Goodman. Attore sfuggito alla strada e finito in carcere esattamente come i due protagonisti. Ma che dalla strada è tornato per raccontarci cosa significhi essere originario del lato più malfamato della metropoli. E di come un’amicizia fra ragazzi possa valere ben di più di un congruo conto in banca.

Mark Ruffalo e Ethan Hawke in una scena del film
  • Save

Ruffalo e Hawke, affiancati da Amanda Peet, nel ruolo di Stacy moglie di Brian, attraversano i loro ruoli donandogli spessore e carisma. Il primo nella parte di un uomo sposato ma infedele, dedito all’alcool e alle droghe e il secondo nel ruolo di uno scapolo con il grande desiderio di abbandonare l’ala protettrice del boss, parte che Goodman riserva per se stesso, che da sempre procura loro lavoro e affari e che da sempre li ha invischiati al punto di non farli più muovere.

Crime Movie indipendente e minimalista, mai arrivato nelle sale italiane e passato invece direttamente al circuito home video.

Dotato di una colonna sonora e una fotografia di primissimo livello, non basato sull’azione e molto sul lato prettamente psicologico dei protagonisti.
Capace di aggiungere alle ottime prove recitative un ulteriore protagonista ovvero la stessa south Boston solcata dall’autunno e dagli inverni gelidi con gli scorci imperdibili sulle costruzioni in pietra vista e gli edifici lignei, con i suoi locali fumosi, le birre consumate rigorosamente in compagnia.
Da vedere se apprezzate uno scorcio, ovviamente malfamato, del vecchio New England.

Boston Streets (What Doesn’t Kill You) USA: 2008 Regia di: Brian Goodman Genere: Drammatico Durata: 100 ‘Cast: Mark Ruffalo, Ethan Hawke, Amanda Peete, Will Lyman, Brian Goodman, Donnie Whalberg, Brian Connolly, Jay Giannone. Soggetto: Warren Adler, Sceneggiatura: Brian Goodman, Donnie Whalberg, Paul Murray Fotografia: Chris Norr , Musiche: Alex Wurman

La recensione del film Boston Streets diretto da Brian Goodman!

Leave a Reply

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link