Io sono Babbo Natale, recensione del film di Edoardo Falcone

Io sono Babbo Natale, recensione del film di Edoardo Falcone.

Ettore Magni è un criminale con una vita problematica. Cinque anni prima è finito in prigione per una rapina per la quale non ha mai confessato il nome dei complici e una volta rilasciato spera vanamente di trovare riconoscenza e denaro da parte di chi ha protetto, mentre la sua ex compagna Laura si è ricostruita una vita con Walter che ha fatto da padre ad Alice, la figlia di cinque anni di Ettore e che Laura non vuole che lo conosca. Disilluso e senza un posto dove andare, una sera fa la conoscenza di Nicola un signore che è disposto a ospitarlo e che gli svelerà di essere Babbo Natale.

Io sono Babbo Natale, recensione del film di Edoardo Falcone
  • Save
Marco Giallini e Gigi Proietti danno vita a uno dei migliori film natalizi degli ultimi anni!

Marco Giallini e Gigi Proietti danno vita a uno dei migliori film natalizi degli ultimi anni. Una fiaba moderna anticipata a Novembre per celebrare degnamente e nel corso del Festa del Cinema di Roma il primo anniversario della scomparsa di Proietti.

Edoardo Falcone alla sua terza pellicola da regista, si limita a fornire alla coppia di attori, già visti assieme nel corso del 2011 in Tutti al maredi Matteo Cerami, poche linee guida. Permettendo a Proietti e allo stesso Giallini di dar libero sfogo all’istrionismo trainante del primo ancora in vena recitativa, nel ruolo di un anziano Babbo Natale desideroso di appendere il cappello rosso al chiodo per ritirarsi a vita privata, e poi di un Giallini che gli si accoda pur non avendo, nel ruolo di Ettore, quelle caratteristiche cercate da Nicola in un possibile sostituto, ovvero di essere in grado sia di recapitare regali in breve tempo ma anche di essere spinto da una vena di altruismo che naturalmente non gli appartiene.

Al duo comico si aggiungono attori che sanno caratterizzare e bene i propri personaggi. L’attrice teatrale Barbara Ronchi nella parte di Laura. Daniele Pecci in quello di Walter e Antonio Gerardi nella parte dell’ex sodale di Ettore. Alla fine si riflette e si osserva per l’ultima volta sul grande schermo un attore di rara bravura come Proietti che mai come in tal caso ha scelto di far calare il sipario su una carriera piena di successi.

Io sono Babbo Natale (Id.) Italia. 2021 Regia di: Edoardo Falcone. Genere: Commedia Durata: 95′. Cast: Marco Giallini, Gigi Proietti, Barbara Ronchi, Antonio Gerardi, Daniele Pecci, Simone Colombari. Fotografia: Maurizio Calvesi. Musiche: Michele Braga. Sceneggiatura: Edoardo Falcone.

Io sono Babbo Natale, recensione del film di Edoardo Falcone. Disponibile su Amazon Prime Video.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link