Recensione film “The Startup: Accendi il tuo futuro”

Recensione film “The Startup: Accendi il tuo futuro”, diretto da Alessandro D’alatri.

Matteo Achilli (Andrea Arcangeli), l’attuale Divin Codino protagonista della pellicola omonima di Netflix, fra una carriera agonistica nel mondo del nuoto e una Laurea alla Bocconi, ha alcuni dubbi immediatamente fugati da alcune certezze. Quello che gli è stato impedito per nepotismo, il suo posto nella squadra di nuoto del liceo è stato assegnato per un semplice favore, può riprenderselo attraverso un’idea incredibile. Riuscire a valutare una persona per i propri meriti, titoli di studio, curriculum, in totale assenza di raccomandazioni. Il tutto shakerato e restituito sotto forma di una valutazione per questo oggettiva e non viziata da fattori esterni.

Questa l’idea alla base di Egomnia, app per cellulari e società creata a soli diciannove anni dallo stesso Achilli e che il regista Alessandro D’alatri ci narra proprio grazie a Matteo Achilli, del cosceneggiatore Francesco Arlanch e del soggettista Saverio D’Ercole, spacciandola per una rivoluzione di costume. Ma omettendo che nella realtà il sito e la app a lui collegata, non hanno in realtà prodotto i risultati sperati.

Recensione film "The Startup: Accendi il tuo futuro"
  • Save
Il Matteo Achilli dipinto sullo schermo da Arcangeli avvince facendosi prima apprezzare e poi disprezzare per la sua sete di arrivismo…

Ciò nonostante il Matteo Achilli dipinto sullo schermo da Arcangeli e aiutato da un padre (Massimiliano Gallo) disoccupato che necessita di un’idea come quella di Egomnia, per sperare in un futuro più roseo, avvince. Facendosi prima apprezzare e poi disprezzare per la sua sete di arrivismo e la voglia di emergere. Esattamente come in una gara della sua disciplina sportiva preferita, il nuoto.

Al fianco di Arcangeli si muove un ottimo cast ben assortito. Matilde Gioli, nel ruolo di una studentessa milanese capace di aprire a Matteo quelle porte necessarie per ‘svoltare’. Matteo Vignati nel ruolo dell’amico milanese e compagno di stanza. Matteo Leoni e Luca Di Giovanni nel ruolo dell’amico ingegnere sfruttato e con il quale Matteo stringe un’amicizia fraterna.

Girato fra Corviale e Milano con pochi mezzi e poco tempo, la pellicola di D’Alatri non deve essere confusa con una versione tricolore di “The Social Network“. Non si parla di idee trafugate e miliardi guadagnati, ma semmai di come non ci si debba arrendere di fronte a una difficoltà. Di come certe amicizie possano essere salvate anche se a fatica e di come le nuove generazioni siano capaci di approcciarsi ai propri sogni…

The Startup: Accendi il tuo futuro (Id.) Italia 2017 Regia di: Alessandro D’alatri Genere​: Drammatico, Biografico Durata: 100′ Cast​​: Andrea Arcangeli, Paola Calliari, Matilde Gioli, Luca Di Giovanni, Metteo Leoni, Matteo Vignati, Guglielmo Poggi, Lidia Vitale, Loris Loddi. Sceneggiatura: Francesco Arlanch, Alessandro D’Alatri. Musiche: Aldo De Scalzi, Pivio.

Recensione film “The Startup: Accendi il tuo futuro”, diretto da Alessandro D’alatri.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Share via
Copy link